18app comes back: ora attivo anche per i nati nel 1999

Dopo l’esordio del 2016 18app, il bonus da 500 euro tondi tondi che il Governo Renzi ha confezionato (senza nessuna soglia di accesso Isee) per i ragazzi che tagliano il traguardo dei 18 anni, è stato attivato anche per coloro che hanno compiuto la maggiore età nel 2017 (o che comunque la compiranno da qui a dicembre). 500 euro di credito elettronico da spendere entro il 31 dicembre 2018 fra cinema, teatri, libri, mostre, musei, eventi, siti archeologici, concerti dal vivo, spettacoli di danza e quant’altro. Un modo, insomma, per far “assaporare” ai giovani debuttanti il sapore della cosiddetta “cultura”.

Cerchiamo allora di capire come (e dove) i neo 18enni potranno spendere questo “tesoretto” culturale. Cosa occorre fare? Certamente non la fila alla posta, né tantomeno riempire un modulo ministeriale per farsi recapitare (dopo mesi) l’assegno a casa. Il meccanismo è molto più smart. Per poter aprire il “borsellino” dei 500 euro, che ovviamente è e rimarrà fino ad esaurimento un borsellino informatizzato, serve prima registrarsi a SPID, ovvero il Sistema Pubblico di Identità Digitale con cui i cittadini e le imprese possono accedere a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni.

La registrazione permetterà dunque ai ragazzi di visualizzare l’offerta culturale messa a loro disposizione, scegliendo di volta in volta gli eventi ai quali partecipare. Fra l’altro quest’anno il ventaglio dell’offerta si è arricchito con la possibilità di acquistare anche musica registrata o di iscriversi a corsi di musica/teatro/lingua, tutte cose non ammesse nel 2016. Cade, quindi, in un certo senso, il “dogma” del bonus culturale vincolato al solo consumo outdoor. Per l’esattezza, la possibilità di registrarsi (parliamo ovviamente dei soli ragazzi nati nel ‘99) è già attiva dallo scorso 19 settembre tramite uno dei provider abilitati (ad esempio Poste Italiane, Tim o Sielte), ma in ogni caso chi non lo avesse ancora fatto avrà tempo in abbondanza fino al 31 giugno 2018.

Benissimo, sono registrato, adesso che faccio? Adesso non resta che entrare nel sito dedicato www.18app.it, inserire i dati personali con cui ci si è registrati, e voilà, il gioco è fatto: nella sua pagina riservata il 18enne troverà pronti ad aspettarlo i suoi 500 euro e le diverse opzioni per spenderli. Una regola però è bene chiarirla: ogni acquisto è nominale, quindi può essere effettuato solo per una singola persona. In altre parole il 18enne potrà utilizzare quel credito solo ed esclusivamente per lui, non potendo quindi “staccare” secondi o terzi biglietti per lo stesso evento, laddove – ad esempio – volesse portarsi dietro la fidanzata, gli amici o dei parenti.
APRI E SCOPRI

News dal CAF ACLI

vedi tutte le news